Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni.
Navigando questo sito ti dichiari favorevole all utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo.
Accetti i Cookies?

Omar Hassan. Jab, Jab!

La cultura islamica - fortemente portata alla stigmatizzazione della forma calligrafica, fatta di simboli e segni, tesa verso un'essenzialità purissima e aniconica – da cui proviene l'artista, a differenza della cultura occidentale - figurativa e legata all'immaginario della potere e della devozione popolare - lo porta ad astrarre, in una sintetizzazione formale estrema, l'azione da cui trae origine la street art. Il gesto essenziale dello spruzzo diviene, come sottolineava Ivan Quaroni, “atto performativo, come action painting fisica, energetica, muscolare, tutta compresa nella velocità inafferrabile dell'attimo”. Questo atto, che rappresenta la prima unità lessicale della grammatica di un writer, viene iconizzato nelle piccole sculture da mani poderose che reggono la bomboletta, vibranti come le possenti mani di Giuliano De Medici nelle sculture rinascimentali di Michelangelo, evocato nel titolo di queste opere. Da questo gesto si genera quella piccola estensione cromatica, la macchia di colore colante, che diviene la base dell'alfabeto espressivo, un codice stilistico simile ai moduli di Capogrossi che simboleggia un ritorno all'origine, alla primaria facoltà espressiva dell'uomo. E una volta svuotate, le bombolette, da strumenti di lavoro, si trasformano, allineate e sigillate in teche di perpex, in protagoniste di opere dal valore più che documentario, vere e proprie reliquie del gesto, concreta e oggettiva testimonianza di una pratica.

Hassan ripercorre il processo della creazione artistica dall'inizio, quando l'impulso a realizzare ciò che si è prefissato lo porta a modulare l'espressione dell'estasi creativa con calibrata intelligenza, proprio come quando, nel suo passato di pugile, si trovava a dover calibrare la potenza del colpo da sferrare affinché l'avversario non potesse prevalere. Una dinamica che si riflette anche nella sua poetica: un continuo raffronto con situazioni che mettono alla prova la nostra capacità di reazione stimolando e provocando quell'adrenalina che porta alla maturazione, in una continua sfida da affrontare che si esprime coraggiosamente nel dinamismo e nella molteplicità delle macchie. Questi elementi originari si sovrappongono grazie all'energia vitale che sgorga dal braccio in perenne tensione dell'artista, sempre alla ricerca di un'identità espressiva che lo contraddistingua come come artista in mezzo a tante banalità.

Seguiteci...

 

 

 

 

 

 

COLOSSI ARTE CONTEMPORANEA
Corsia del Gambero, 13 - Brescia
tel. +39 0303758583 
cell. +39 3389528261
info@colossiarte.it
Partita IVA 02650730985
 
orario di galleria: da martedì a sabato
10 -12 / 15 -19
 domenica su appuntamento
 
lunedì chiuso

angamc 51991