Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni.
Navigando questo sito ti dichiari favorevole all utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo.
Accetti i Cookies?

Giorgio Tentolini espone alla Rocca Sforzesca in occasione della Biennale di Soncino. A Marco

 

biennale-soncino

Giorgio Tentolini è stato invitato dal curatore della Biennale di Soncino, Demis Martinelli, ad esporre nello spazio monografico a lui dedicato presso la Rocca Sforzesca di Soncino (Cr), nel contesto della famosa rassegna di arte contemporaena internazionale ormai giunta alla sua X Edizione che sarà aperta al pubblico dal 24 agosto al 29 settembre 2019. Una delle tappe sarà proprio la galleria Colossi Arte Contemporanea, con l'esposizione della scultura monumentale in ferro di Demis Martinelli nella Piazzetta di Corsia del Gambero - vedi articolo. 

Per maggiori informazioni, consulta il pdf 

tentolni-biennale
soncino tento soncino tento due
soncino tento tre soncino tento quattro
Sopra, alcune immagini di Giorgio Tentolini accanto alla sua installazione luminosa Floating Heads
biennale-sponsor
Nata nel 2001 nel cuore di Soncino, la Biennale di Soncino. A Marco si pone come espressione del territorio: è dedicata a un suo giovane cittadino, Marco Grazioli, con la vicinanza di chi rappresenta la collettività, il Comune. Con questo atto artistico Demis Martinelli riuscì a trasformare un dolore, un lutto, in una circostanza in cui andare oltre: un esempio perfetto di resilienza. Insieme all'artista Pietro Sporto, Martinelli è riuscito a trasformare l'affascinante Rocca Sforzesca, cuore dell'esposizione, situata nella città natale di Piero Manzoni,e il suggestivo borgo medievale che la circonda, in una vera e propria rassegna di arte contemporanea internazionale, coinvolgendo sempre di più, tra il 2011 e il 2013, artisti provenienti da tutto il mondo ed ampliando la varietà delle espressioni artistiche presenti, oltra alla  rosa delle sedi espositive, con l'aggiunta dell'Ex Filanda Meroni, accanto alla Rocca, la Sala della Ciminiera della Filanda e la Casa degli Stampatori; questo grazie anche al coinvolgimento dell'Associazione Culturale Quartiere 3, fondata a Castelleone dallo scultore Giacomo Stringhini Ciboldi (di cui lo stesso Martinelli faceva parte), alla quale, nel 2011, è stata affidata l'organizzazione della manifestazione.
Nel 2013 Quartiere 3 individuò nel Bosco Urbano il luogo perfetto da destinare alla street art, mentre i Fuori-Biennale del Parco del Tinazzo, delle Officine dell’Arte, dello Spazio Moro, dell’enoteca I 5 frati, dei ristoranti Cicero e Molino San Giuseppe, si aggiungevano allo Spazio Soncino di Luigi Cazzaniga. Sempre più chiaro era l’obiettivo di portare l’arte contemporanea e, con essa, il nome e i disegni di Marco, ovunque.
Del 2015 è l’apertura di una sede a Cremona, presso Palazzo Stanga, che ospita una collettiva nata dall’intesa tra AleArt e Quartiere 3, con il patrocinio della Regione Lombardia. A Soncino aprirono altri due Fuori-Biennale: Civico 3 e La Ridulada.
La IX Biennale del 2017 fu l’ultima edizione curata da Quartiere 3. A Soncino, si inaugurano cinque spazi nell’area della Villa Rossa, un’installazione lungo Via della Valle e tra i satelliti il Chinaski Libri e Caffè, il Ristorante La Pedrera e El Baritì. Altre due collettive, una a Casalbuttano e una a Soresina, completano il ricchissimo panorama dei Fuori-Biennale.
 
La X Ediizone della Biennale è un crocevia che ci riporta ove tutto ha avuto inizio. Demis Martinelli riprende le fila del progetto: è lui a curare questa rassegna nel 2019, selezionando accuratamente gli artisti per esporre in spazi che genereranno un intervento permanente nel tessuto della città: Rocca Sforzesca, Ex Filanda Meroni, Museo della Stampa, Piazza Piero Manzoni, Piazza del Comune, Portico Rosso e il Bosco Urbano che da questa edizione assumerà il titolo definitivo di MACBUS - Museo Arte Contemporanea Bosco Urbano Soncino. 
I Fuori-Biennale, ancora in crescendo, saranno dislocati dagli spazi più conosciuti del borgo alla Filanda Pregiata e al DAV di Soresina, fino alla galleria Colossi Arte Contemporanea di Brescia.
Assoluta novità della X Biennale è il prestito della Fondazione Piero Manzoni, poichè sarà esposta un’opera del grande artista soncinese. E’ in progetto, inoltre, una sezione dedicata alla memoria di Roger Webber, Marco Grazioli e Pippa Bacca.
 
Seguite l'evento...
biennale-social
COLOSSI ARTE CONTEMPORANEA
Corsia del Gambero, 16 
25121 Brescia
Porto Gabriele Rosa, 6 - 25049 Iseo
 
tel. +39 030 3758583 
cell. +39 338 9528261
info@colossiarte.it
Partita IVA 02650730985
 
orario di galleria: da martedì a sabato 10-12 / 15-19
domenica su appuntamento
lunedì chiuso

logo angamc