Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni.
Navigando questo sito ti dichiari favorevole all utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo.
Accetti i Cookies?
  • NUOVA APERTURA A ISEO

    image.pngDopo il successo di Floating Piers, a Antonella e Daniele Colossi è venuto spontaneo pensare ad un'apertura a Iseo. La nuova sede espositiva, attorniata dai più accoglienti bar, dalle più importanti boutiques del centro è situata proprio di fronte al porto turistico da dove partono i battelli per la navigazione sul lago e verso Monte Isola. Colossi Arte Contemporanea si arricchisce di una prestigiosa situazione, con sette vetrine, una di queste con vista sul lago, che consentiranno a collezionisti e appassionati di poter ammirare le opere dei nostri artisti; ovviamente, ci potete trovare nell'ormai storica sede nel centro di Brescia...vai a NEWS
  • MASSIMO CACCIA 

    caccia slideFino al 4 marzo potrete visitare la mostra dedicata a Massimo Caccia - Desio (Mb), 1970 - che ritrae le situazioni bizzarre in cui i suoi animali, metafora della condizione esistenziale dell'uomo, vengono colti con una tecnica essenziale. In mostra, 12 opere in smalto su tavola, una per ogni mese dell’anno, e 1 opera su carta per ogni settimana dell’anno, con una ricorrenza che ricorda quanto questi animali siano metafora delle nostre vicissitudini quotidiane. Per maggiori info, visita la sezione NEWS

  • 1
  • 2
  • 1
  • 2
ritratto

Blume-fade-2019-100x100cm

Blume (Fade), 2019, 10 reti in metallo, ritagliate a mano e sovrapposte a fondale bianco, 100 x 100 cm 

 

Giorgio Tentolini è stato invitato a partecipare al progetto I temi dell'arte, a cura dell'Associazione Heart - Pulsazioni culturali, esponendo in occasione della mostra collettiva dedicata al tema del Ritratto, a cura di Simona Bartolena e Armando Fettolini, presso la galleria espositiva di Palazzo Ghirlandi Silva a Brugherio (Mb), che sarà aperta al pubblico fino al 9 febbraio 2020

Il progetto prevede sette mostre, dedicate ad altrettanti temi della tradizione (Arte Sacra, Paesaggio, Ritratto, Autoritratto, Natura Morta, Nudo e figura, Soggetto storico, mitologico e letterario), e una serie di incontri e iniziative provano a rispondere a questi interrogativi, proponendo un approccio inconsueto all’analisi dell’opera d’arte: la lettura iconografica.

Tra tutti i generi artistici, il Ritratto è quello in cui più evidente è il rapporto tra artista e committenza: un legame indispensabile e indissolubile, che racconta questioni sociali, posizioni di potere, relazioni professionali ma anche amicizie e vicinanze affettive. Dal ritratto celebrativo a quello matrimoniale, dall’immagine con funziona di icona di potere a quella colta nella semplicità del quotidiano, questo genere pittorico ha trionfato nei secoli, perdendo parte della sua importanza (e di conseguenza cercando nuove forme e nuove ragioni) solo con la diffusione della fotografia. Che si tratti di un’effige classicamente condotta da un pittore del Seicento o la sua rielaborazione sperimentata da un avanguardista del Novecento, poco importa: nel ritratto emerge la relazione tra due individui a confronto, si mettono in luce i ruoli di ciascuno dei due protagonisti, si sottolineano i caratteri, le personalità, le intenzioni di entrambi. 

Questa nuova tappa del progetto I Temi dell’arte, dunque, indaga uno dei generi pittorici più interessanti della storia dell’arte. Come di consueto l’esposizione propone una sorta di “mappatura” del contemporaneo attraverso la selezione di artisti molto diversi nel linguaggio, nelle scelte tecniche e nella loro storia personale, che sul Ritratto hanno lavorato con attenzione. Nomi storici di metà Novecento (da Testori a Kolar a Secomandi) verranno accostati ad artisti emergenti, selezionati in virtù della loro frequentazione nel genere e per la loro personalità nell’affrontarlo. Opere pittoriche, scultoree e fotografiche si metteranno in relazione per tracciare un percorso nelle diverse forme e nei molteplici motivi della ritrattistica contemporanea. Un percorso che vuole essere una proposta di riflessione e che sarà in grado, come già accaduto per i primi due temi affrontati (Arte Sacra e Paesaggio), di regalare suggestioni a un pubblico molto vasto, non solo di addetti ai lavori. 

In mostra opere di: Vincenzo Balena, Piera Biffi, Gianfranco Bonetti, Felice Bossone, Roberta Coni, Rita Duchi, Paolo Facchinetti, Fausto Faini, Manuel Felisi, Marco Grassi, Jiří Kolář, Andrea Mariconti, Andrea Martinelli, Ettore Moschetti, Giacomo Nuzzo, Fabio Presti, Gianni Secomandi, Giovanni Sesia, Chiara Soldati, Matteo Tenardi, Giorgio Tentolini, Giovanni Testori, Nicolò Tomaini, Paolo Vallorz.

Per maggiori informazioni, scarica il comunicato stampa

 

COLOSSI ARTE CONTEMPORANEA
Corsia del Gambero, 16 
25121 Brescia
Porto Gabriele Rosa, 6 - 25049 Iseo
 
tel. +39 030 3758583 
cell. +39 338 9528261
info@colossiarte.it
Partita IVA 02650730985
 
orario di galleria: da martedì a sabato 10-12 / 15-19
domenica su appuntamento
lunedì chiuso

logo angamc

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti e tutte le date delle prossime mostre