Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni.
Navigando questo sito ti dichiari favorevole all utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo.
Accetti i Cookies?

L'installazione Glasswall di Francesca Pasquali esposta al Centro Unipol di Bologna fino al 16 aprile

bicchieri

L'installazione site-specfic di Francesca Pasquali dal titolo Glasswall è esposta presso il

CUBO. Centro Unipol Bologna

cubologo

in collaborazione con:

  comune bologna      fiera bologna        logo comune             artefiera 2016

In concomitanza con la 40° edizione di Artefiera Bologna il CUBO. Centro Unipol di Bologna ha aperto al pubblico l'installazione site-specific Glasswall di Francesca Pasquali, allestita in occasione della mostra FLUX-US, un percorso artistico, sperimentale e interattivo, a cura di Angela Memola e Pascual Jordan, che è rimasta aperta al pubblico dal 27 gennaio al 16 aprile.

L’installazione di Francesca Pasquali è un’opera cinetica e audio-video reattiva, formata da 150.000 bicchieri di plastica di diverse dimensioni e trasparenze, forniti da ILIP, azienda che promuove l'eco-sostenibilità, e nasce come riflessione sulla trasformazione e sulle potenzialità della materia. È composta da una parete, come dice il titolo stesso, una cascata di materia che, alla presenza del pubblico, si anima, mutando forme, colori, illuminandosi e producendo sonorità diverse a seconda del movimento dello spettatore davanti ad essa. Hanno collaborato alla sua realizzazione Carlotta Piccinini con Andrea Familari per l’intervento video, Luigi Mastandrea con Bernardo Lo Sterzo per l’intervento audio. Le forze creative di ciascuno di loro hanno dato vita a un’esperienza unica nel suo genere, con un messaggio importante: dimostrare il potere del riuso dei materiali e l’importanza della relazione tra l’opera e il suo pubblico, come messaggio di amore e speranza per una trasformazione positiva delle cose. Quest'opera si pone in aperto dialogo con le opere dell'artista Mary Bauermaister, una delle principali animatrici della scena artistica di Colonia che nella Lintgasse fu il centro del movimento pre-fluxus. La mostra, infatti, con il coinvolgimento di questa artista ormai storicizzata, da sempre vicina agli artisti della corrente Fluxus, vuole riscoprire la potenza dell’arte quale fluire continuo nella vita, dialogo con le persone, innovazione e meraviglia quotidiane, proprio come avveniva negli event e nei festival Fluxus, basati sul principio dell'unità tra arte e vita promulgato dalle avanguardie storiche. In questo spirito, il concetto di opera d'arte assume il significato di esperienza estetica che si collega al flusso vitale dell'esistenza. 

Ad accompagnare l'installazione di Francesca Pasquali, la performance del gruppo artistico mediale fuse* che rappresenta un flusso di dati condiviso da milioni di persone sulla rete tramite i 125.952 LED delle colonne del Media Garden, canale di accesso dei dati raccolti in tempo reale dai social network che si illuminano controllati dall'algoritmo .amygdala tradotti in suoni e colori. L'iniziativa è nata nel contesto del programma istituzionale ART CITY NIGHT - Bologna 2016 che espande il flusso dell'arte contemporanea di Artefiera nel contesto della città di Bologna.

Per maggiori informazioni, scarica il comunicato stampa

Leggi tutto...

Daniele Papuli partecipa al progetto DoppiaFirma nell'ambito del Salone del Mobile di Milano

doppia

L'artista Daniele Papuli è stato coinvolto nel prestigioso progetto progetto sperimentale dal titolo Doppiafirma, promosso dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte di Milano, da Living, magazine di interiors e design del Corriere della Sera e dallo store online YOOX.COM, leader mondiale nell'ambito della vendita oggetti di design, capsule collection esclusive e di una raffinata selezione di opere d'arte provenienti dai principali musei e gallerie d'arte a livello internazionale.

L'iniziativa prevede la realizzazione di una collezione esclusiva, composta da sedici pezzi, ognuno elaborato grazie alla collaborazione di un designer e di un artista, che saranno esposti al pubblico in concomitanza con l'edizione 2016 del Salone del Mobile di Milano, dal 12 al 17 aprile, in una delle istituzioni più prestigiose del capoluogo lombardo: la Veneranda Biblioteca Ambrosiana, situata nel cuore della città e sede milanese del YOOX NET-A-PORTER GROUP

Papuli è stato chiamato a collaborare con il famoso architetto e designer milanese Michele De Lucchi per realizzare un'opera d'arte, un'icona narrativa dove si uniscono la suggestiva pratica dell'accostamento di centinaia di impalpabili strati di carta per creare superfici plastiche e fluide dell'artista salentino alla visionarietà progettuale contemporanea di De Lucchi che fonde il pensiero architettonico, l'industrial design e la comunicazione globale.

Per questo YOOX.COM, mecenate del progetto, presenterà on line, a partire dalla prossima estate, un'accurata selezione di opere "DoppiaFirma", frutto di un ricercato mix di tecnica progettuale ed espressioni artistiche suggestive, aprendo una vetrina cretativa sull'eccellenza del Made in Italy accessibile da tutto il mondo.

 

DoppiaFirma è un progetto promosso da:

cologni living logo ioox
Per maggiori informazioni, scarica il comunicato stampa
papuli live
Qualche abstract tratto dall'articolo dedicato al progetto DoppiaFirma sul magazine Living del Corriere della Sera, n.4, aprile 2016

 

Un'opera di Daniele Papuli sarà esposta presso lo Showroom Dante Galli, via Pontaccio, 7 - 20121 Milano

per tutta la durata della kermesse milanese

galli

Daniele Papuli ha esposto sulle piattaforme di The Bridge of Love a Firenze dal 14 al 17 giugno

water

Daniele Papuli è stato invitato da LUISAVIAROMA, prestigioso brand dello shopping di lusso a livello internazionale, a partecipare alla collettiva Design on Water. Exhibition, in occasione della quale un'accurata selezione di designer, artisti e gallerie sono stati invitatiad allestire le piattaforme di The Bridge of Love con installazioni ispirate alla 13° edizione di Firenz e4Ever - Underwater Love.

L’esposizione coincide con il cinquantesimo anniversario dell’alluvione che sommerse Firenze nel 1966 e affronta la crisi dei rifugiati, una tragedia epica che la nostra società viene chiamata ad affrontare. Su sei cubi di The Bridge of Love sono state installate nove piattaforme galleggianti dove svettano opere che costituiscono interpretazioni uniche dell’acqua come simbolo di distruzione e rinnovamento, di speranza e solidarietà. L'artista salentino ha esposto una delle sue onde composte da centinaia di filamenti di carta blu che riprongono il movimento delle onde.

I visitatori saranno guidati attraverso il percorso espositivo con la curatela di LUISAVIAROMA.

acqua papuli

Art Parma Fair 2016 - edizione primaverile

Sabato 27 e domenica 28 febbraio e il week end successivo, da venerdì 4 a domenica 6 marzo, abbiamo partecipato ad

parma

p two p tree
p one p four

 

 

Artefiera Bologna 2016

da giovedì 28 gennaio a lunedì 1° febbraio 2016 abbiamo partecipato ad

bologna image

colossi b1 colossi b2
colossi b4 colossi b3

La mostra Siam come le lucciole richiesta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella

revel farfalla fluo
Michael Gambino, Rivelazione, 2013, farfalle di carta ritagliate e appuntate alla tela, 150 x 150 cm
lucciole biella ok

 

La mostra Siam come le lucciole, terminata il 31 ottobre, organizzata con il sostegno della Famiglia Zingarelli, presso Rocca delle Macìe, (Castellina in Chianti, Siena) è stata richiesta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. Il percorso sensoriale della pittura di "luce", inziato lo scorso maggio presso Rocca delle Macìe e la Riserva di Fizzano, di proprietà della Famiglia Zingarelli, prosegue all'interno della rassegna In Luce. Rassegna di arte contemporanea e design, in programma dal 5 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016. La mostra Siam come le lucciole, da un'idea di Raimondo Galeano e Daniela Maccaferri, è stata ospitata in due presitigose sedi a Biella: Palazzo Gromo Losa, di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, e il Museo del Territorio Biellese del Comune di Biella, all'interno della sezione archeologica. La rassegna si è articolata in tre iniziative: la mostra Siam come le lucciole, le esposizioni in varie sedi In città, gli appuntamenti al Museo del Territorio Biellese e a Palazzo Gromo Losa.

Le opere esposte, tra le quali quelle di Michael Gambino e Luca Moscariello, dialogano con i molteplici effetti generati dall'uso della pittura luminescente.

Leggi tutto...

Gli Idrofoni di Pietro Pirelli al MACRO di Roma, in occasione del RomaEuropa Festival 2015

idrofanie
 
macro roma europa

 

Dopo quella del 2014, con la sua maestosa Arpa di Luce, per l'artista del suono, è la seconda partecipazione, come unico artista italiano invitato, al festival dedicato all'esplorazione dell'impiego della luce, naturale o artificiale, riflessa o assorbita, nei vari ambiti disciplinari, dalla fisica quantistica alla religione, per arrivare fino all'arte visiva. Nell’Anno Internazionale della Luce (ILY 2015), indetto dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, con Digitalife –parte della programmazione del Light 2015 – Romaeuropa esplora l’utilizzo della luce attraverso le arti digitali. Sperimentali, ludiche, interattive, capaci di produrre immagini e paesaggi sorprendenti, le 11 opere in mostra trasformano lo spazio espositivo in una vera e propria scatola nera plasmata e disegnata dalla materia luminosa.

Quest'anno è la combinazione delle potenzialità acustiche e visive degli Idrofoni ad abitare e far risuonare gli spazi del complesso ottocentesco dell’ex-Mattatoio, all'interno del MACRO Testaccio di Roma, che da qualche anno si distingue come sede di manifestazioni culturali ed eventi artistici di grande spessore. Pirelli trasforma questi spazi in un paesaggio astratto grazie alle proiezioni luminose in divenire generate dal riflesso del fascio di luce proiettato sulla superficie di acqua, animata da un moto ondoso, di questi strumenti musicali multimediali. Sono le onde sonore a generare la voce luminosa degli Idrofoni, lampade sensibili alla parola, al canto, al suono di uno strumento, oppure pronti a rispondere alle sollecitazioni dell’ambiente che li circonda. Con gli Idrofoni, ogni volta Pirelli crea nuove, stupefacenti installazioni. Per Digitalife 2015, una grande composizione di Idrofoni abita un ambiente sensibile alla presenza dell’uomo che viene invitato a volgere lo sguardo verso l’alto, ad ammirare la musica silenziosa dell’acqua. La trasparenza di una superficie cristallina di acqua, attraversata dalla luce del laser, purissima e modulata con sapienza, si trasforma in un divenire di forme geometriche caleidoscopiche.

 

Idrofoni al MACRO Testaccio di Roma
Mostra Digitalife: LUMINARIA - Romaeuropa Festival 2015
dal 10 ottobre al 6 dicembre 2015
Inaugurazione: venerdì 9 ottobre 2015, ore 18.30
La Pelanda – MACRO Testaccio
Piazza Orazio Giustiniani, 4 - 00198 Roma
Orario mostra:
martedì - sabato: dalle 16.00 alle 20.00
domenica: dalle 11.00 alle 19.00
ingresso: 7,00€
Per maggiori info visita i siti:
COLOSSI ARTE CONTEMPORANEA
Corsia del Gambero, 13 - Brescia
tel. +39 0303758583 
cell. +39 3389528261
info@colossiarte.it
Partita IVA 02650730985
 
orario di galleria: da martedì a sabato
10 -12 / 15 -19
 domenica su appuntamento
 
lunedì chiuso

angamc 51991