Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni.
Navigando questo sito ti dichiari favorevole all utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo.
Accetti i Cookies?

Luca Moscariello finalista del Premio Lissone 2014

incantoDal 26 ottobre al 30 novembre le opere di Luca Moscariello sono state esposte presso il MAC. Museo d'Arte Contemporanea di Lissone tra quelle accuratamente selezionate dal Comitato di Selezione, presieduto da Alberto Zanchetta, direttore artistico del museo, come finaliste del Premio Lissone 2014, concorso internazionale rivolto ai giovani artisti under 35. 

Tra le pratiche che connotano gli sviluppi pittorici più attuali è stata inserita la “pittura espansa”, elemento di novità che contraddistingue l’edizione di quest’anno. Per la prima volta è stato istituito un Comitato di Selezione che ha affiancato la Giuria ufficiale nell’assegnare il Gran Premio per la Pittura e il Premio della Critica. Oltre alla mostra dei selezionati, la rinnovata formula espositiva comprende anche due sezioni ad invito, a carattere nazionale e internazionale, che non concorreranno ai premi in denaro. Infine, una sala sarà riservata a un importante maestro del secolo scorso, così come si usava negli anni Sessanta, con le mostre retrospettive dedicate a Atanasio Soldati, Osvaldo Licini e Mario Sironi.

La Giuria di Premiazione, composta da Sergio Breviario, Alberto Garutti, Volker W. Feierabend, Federico Luger, Giuseppe Pero, Remo Salvadori e Alberto Zanchetta, ha assegnato, nella serata inaugurale della mostra, il Gran Premio per la Pittura. I membri del Comitato di selezione hanno assegnato anche il Premio della critica e una Menzione d’onore. Le opere premiate andranno ad arricchire le collezioni permanenti della sede museale.

Per maggiori informazioni, scarica il comunicato stampa in versione PDF

oppure visita il sito www.comune.lissone.mb.org.it

lissone invito

BAF. Bergamo Arte Fiera 2014

baf logo     baf intero
       
baf laveri     baf porta

Le opere di Stefano Bombardieri e Francesco De Molfetta sull'Isola del Garda

balena est

 

Dal 10 maggio al 2 novembre, si è svolta la mostra Ecce Pinocchio, curata da Anna Lisa Ghirardi, nell'incantevole cornice dell'Isola del Garda, comodamente raggiungibile con un motoscafo dal molo di Salò.

Una monumentale balena si è arenata in un magnifico giardino, forse è quella che ha inghiottito Pinocchio...lo stesso che, esausto dalla fatica delle sue rocambolesce avventure, si è addormentato a fianco del Grillo parlante che ha scordato il suo cilindro sul cuscino rosa...questi sono i soggetti delle opere di Stefano Bombardieri e Francesco De Molfetta che, insieme alle installazioni e alle sculture di altri 11 artisti italiani contemporanei di fama internazionale, si dipanano nei luoghi più affascinanti della splendida Isola del Garda, creando un magico percorso tra le installazioni, dislocate tra i vialetti e i sentieri del parco che circondano la magnifica villa in stile neogotico veneziano della famglia Cavazza.

balena pin lunga  
Stefano Bombardieri, Torno subito  

Questo è lo straordinario scenario della mostra Ecce Pinocchio che darà nuova vita a questo luogo incantato arrichendolo di opere ispirate alle avventure del burattino creatino dalla penna di Collodi...L'acqua, elemento che circonda l'isola, rimanda infatti a tutti quegli episodi della storia di Pinocchio che si svolgono in un contesto marino. L’isola si scopre essere lo scenario perfetto per questa favola: il suo profilo che ricorda la forma del pescecane, una piccola casa che evoca la casetta candida della fata turchina, le curve dei vialetti che si snodano nella penombra della vegetazione e che sembrano nascondere le losche figure del Gatto e della Volpe…Dislocate tra i sentieri del parco e attraverso le sue strutture architettoniche, queste danno modo agli spettatori di rivivere l'atmosfera della fiaba nella dimensione fantastica e surreale dell'isola. Gli artisti, ispirati dalle suggestioni collodiane, alimentano così il dialogo eterno tra paesaggio e arte in una progettualità che lascia spazio a fantasia e meditazione.

Leggi tutto...

I nostri artisti hanno esposto al MAR di Ravenna in occasione della mostra Eccentrico Musivo. Young Artists and Mosaic


mar fronte

Dal 21 settembre - 9 novembre 2014 Michael Gambino, Omar Hassan, Francesca Pasquali, Leonardo Rota Gastaldi e Giorgio Tentolini hanno esposto al MAR - Museo d'Arte della Città di Ravenna in occasione della mostra Eccentrico Musivo - Young Artists and Mosaic, curata da Daniele Torcellini e Linda Kniffitz, in collaborazione con Maria Rita Bentini.

 

Leggi tutto...

Michael Gambino espone le sue opere ispirate alla musica alla gioielleria Ghidini

ghidini fronteIn occasione della giornata in cui si è svolta la terza edizione della kermesse musicale Festa dell'Opera dedicata al maestro Puccini che vede rappresentati in vari luoghi della città di Brescia oltre 50 eventi musicali la gioielleria Ghidini, in collaborazione con la galleria Colossi Arte Contemporanea, ha esposto, a partire, appunto, da sabato 13 settmbre 2014, le opere dell'artista italo-americano Michael Gambino legate al tema pucciniano. In un'inedita sinergia tra arte e musica, i vortici creati dall'improvviso addensarsi di minuscole farfalle intagliate nella carta si delineano diramandosi dagli spartiti per canto e pianoforte della Bohème e della Tosca, serpeggiano come le note nell'aria, evolvendosi rapidamente come il discorso musicale delle due opere. L'incredibile moltitudine di sfumature cromatiche che decora le loro ali, a volte costruite su armonie dissonanti come gli accordi di un tema musicale, a volte giocate su variazioni tonali delicate come una melodia, riprende i colori o le eleganti volute dei motivi decorativi delle copertine. Nei lavori dell'artista le farfalle vivono della loro transitoria presenza sulla superficie dell'opera, della momentanea immobilità di un battito d'ali, rendendo l'opera evanescente, aperta verso uno spazio infinito, effimera e in costante mutamento, come quando, in assenza di luce, lo sfondo fosforescente si accende di bagliori luminosi, omaggio al fenomeno naturale della bioluminescenza. Gli impercettibili riflessi e il soffermarsi leggero della luce sulle ali di queste meravigliose creature, le trasformano in una sostanza pittorica iridescente, dove la materia si trasforma in un una pura essenza di luce in un'innovativa sintesi tra le due, tra pittura, scultura e installazione. Allo stesso modo, le sfavillanti creazioni Ghidini rappresentano, dal 1969, la sintesi più perfetta tra luce e materia.

Le installazioni site-specific di Filippo Minelli in Corea - Geometry of Silence

3Durante il programma di residenza svolto da marzo ad aprile del 2014 al Gyeonggi Creation-Center in Corea, Minelli ha sviluppato un progetto dal titolo Geometry of Silence che mira a visualizzare il silenzio in una forma fisica attraverso l'architettura geometrica di sculture e installazioni immerse nel paesaggio, partendo da una ricerca visiva sui cartelloni pubblicitari vuoti nel contesto urbano della provincia di Gyeonggi-Do, nella Corea del Sud. L'artista si è mosso cercando di trovare suggestioni nel paesaggio delle aree urbane, suburbane e rurali di Seoul, Ansan, Incheon, Songdo e Daebudo, impressioni immediate che gli suggerissero un'idea di silenzio, concentrandosi sulla presenza e sull'assenza di comunicazione visiva per identificare il silenzio in una forma che rappresentasse un temporaneo escamotage per sfuggire allo stile di vita caoticeo della mega-città.

Ecco allora apparire le architetture geometriche che sembrano sospese nel vuoto e i cartelloni pubblicitari senza contenuto come opere d'arte che evidenzino una "geometria del silenzio", in grado di incarnare il silenzio come una forma fisica nel paesaggio della provincia di Gyeonggi.

Leggi tutto...

Michael Gambino espone alla Terrazza Aperol di Milano

dettaglioAbbiamo aperto la stagione espositiva autunnale con un evento esclusivo e frizzante: l'intrigante esposizione delle opere dell'artista italo-americano Michael Gambino dal titolo Fly, a cura di Raffaella Caruso e in collaborazione con Listen Agency, presso la Terrazza Aperol di Milano, dove si potrà sorseggiare un aperitivo godendo della splendida vista panoramica sulle guglie del Duomo che offre questa esclusiva location situata nel cuore del centro storico della città e discorrendo piacevolmente d'arte. 

Italo-americano, classe 1988, Michael Gambino dopo gli studi a Brera, subito sviluppa una cifra stilistica personale in diretto riferimento alla Natura e alle sue leggi. Le ali delle sue farfalle di carta, tutte pazientemente ritagliate a mano una a una, nascono dalla constatazione di come quanto sembra piccolo ed effimero sia invece in natura perfettissimo esempio di energia e mutamento, di leggerezza e bellezza. Un semplice battito d'ali può scatenare grandi cambiamenti! Grazie a un sapiente lavoro di assemblage, Michael Gambino regala felici visioni di micro e macrocosmo, parla la lingua del sogno, racconta la possibilità di essere leggeri e liberi per le strade del mondo, lasciando gioia e stupore negli occhi, come quando di sera le sue opere diventano fosforescenti.

Leggi tutto...

Art Verona 2014

verona logo

   

verona1

verona4

   

verona3

Michael Gambino e Giorgio Tentolini espongono a Palazzo Reale in occasione di I have a dream

Michael Gambino, nella sezione Il pop e il sociale, e Giorgio Tentolini, nella sezione La tradizione come educazione e monito, faranno parte dell'accuratissima selezione dei “50+1” artisti che parteciperanno alla collettiva I have a dream, curata da Melissa Proietti e Raffaella A. Caruso e ospitata nella prestigiosa sede del Palazzo Reale di Milano dall'8 all'11 ottobre.

La collettiva si concluderà con un'asta benefica delle opere donate dagli artisti che hanno aderito all'iniziativa e che sarà battuta venerdì 10 ottobre da Artcurial, a sostegno delle attività del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights, come l'educazione ai diritti umani nelle scuole italiane, la formazione di attivisti provenienti da tutto il mondo e l'organizzazione di eventi e mostre finalizzati a diffondere i principi dell'uguaglianza e della giustizia sociale, sostenuti da John F. Kennedy e Robert F. Kennedy; tutto questo a distanza di 50 anni dall'assegnazione del Premio Nobel per la Pace all'attivista per i diritti civili Martin Luther King.

La mostra conclude la tappa milanese dell'esposizione Freedom Fighters. I Kennedy e la battaglia per i diritti civili/The Kennedys and the struggle for civil rights, sempre ospitata nelle sale di Palazzo Reale dal 23 settembre al 12 ottobre e dedicata ai diritti civili. Una battaglia, quella per l'uguaglianza e la libertà, che è da sempre al centro delle attività del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights promotore della mostra.

 

flyer rfk

Per maggiori info, scarica il comunicato stampa in formato PDF

Leggi tutto...

Gorilla 723 - Stefano Bombardieri

gorilla723 13

Come l'improvvisa apparizione in un film fantasy di una creatura fantasmagorica, nella piazzetta di Corsia del Gambero, è stato esposto da luglio a ottobre del 2014, il monumentale Gorilla 723 dell'artista bresciano di fama internazionale Stefano Bombardieri; l'artista è noto in tutto il mondo per le sue installazioni XXL di animali onirici e spaesanti, che hanno animato con la loro presenza scenica bizzarra e surreale le piazze di mezza Europa: dal centro di Brescia, Ferrara, Faenza e Bologna fino ad arrivare a Saint Tropez e a Potsdam, in Germania.

Leggi tutto...

COLOSSI ARTE CONTEMPORANEA
Corsia del Gambero, 13 - Brescia
tel. +39 0303758583 
cell. +39 3389528261
info@colossiarte.it
Partita IVA 02650730985
 
orario di galleria: da martedì a sabato
10 -12 / 15 -19
 domenica su appuntamento
 
lunedì chiuso

angamc 51991