Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni.
Navigando questo sito ti dichiari favorevole all utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo.
Accetti i Cookies?

Gli Idrofoni di Pietro Pirelli al MACRO di Roma, in occasione del RomaEuropa Festival 2015

idrofanie
 
macro roma europa

 

Dopo quella del 2014, con la sua maestosa Arpa di Luce, per l'artista del suono, è la seconda partecipazione, come unico artista italiano invitato, al festival dedicato all'esplorazione dell'impiego della luce, naturale o artificiale, riflessa o assorbita, nei vari ambiti disciplinari, dalla fisica quantistica alla religione, per arrivare fino all'arte visiva. Nell’Anno Internazionale della Luce (ILY 2015), indetto dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, con Digitalife –parte della programmazione del Light 2015 – Romaeuropa esplora l’utilizzo della luce attraverso le arti digitali. Sperimentali, ludiche, interattive, capaci di produrre immagini e paesaggi sorprendenti, le 11 opere in mostra trasformano lo spazio espositivo in una vera e propria scatola nera plasmata e disegnata dalla materia luminosa.

Quest'anno è la combinazione delle potenzialità acustiche e visive degli Idrofoni ad abitare e far risuonare gli spazi del complesso ottocentesco dell’ex-Mattatoio, all'interno del MACRO Testaccio di Roma, che da qualche anno si distingue come sede di manifestazioni culturali ed eventi artistici di grande spessore. Pirelli trasforma questi spazi in un paesaggio astratto grazie alle proiezioni luminose in divenire generate dal riflesso del fascio di luce proiettato sulla superficie di acqua, animata da un moto ondoso, di questi strumenti musicali multimediali. Sono le onde sonore a generare la voce luminosa degli Idrofoni, lampade sensibili alla parola, al canto, al suono di uno strumento, oppure pronti a rispondere alle sollecitazioni dell’ambiente che li circonda. Con gli Idrofoni, ogni volta Pirelli crea nuove, stupefacenti installazioni. Per Digitalife 2015, una grande composizione di Idrofoni abita un ambiente sensibile alla presenza dell’uomo che viene invitato a volgere lo sguardo verso l’alto, ad ammirare la musica silenziosa dell’acqua. La trasparenza di una superficie cristallina di acqua, attraversata dalla luce del laser, purissima e modulata con sapienza, si trasforma in un divenire di forme geometriche caleidoscopiche.

 

Idrofoni al MACRO Testaccio di Roma
Mostra Digitalife: LUMINARIA - Romaeuropa Festival 2015
dal 10 ottobre al 6 dicembre 2015
Inaugurazione: venerdì 9 ottobre 2015, ore 18.30
La Pelanda – MACRO Testaccio
Piazza Orazio Giustiniani, 4 - 00198 Roma
Orario mostra:
martedì - sabato: dalle 16.00 alle 20.00
domenica: dalle 11.00 alle 19.00
ingresso: 7,00€
Per maggiori info visita i siti:

Il 1° ottobre 2015 Pinuccio Sciola ha ricevuto il Premio Donna del Marmo 2015 al Marmomacc di Verona

marmomac   sciola pietra   donne marmo

 

Giovedì 1° ottobre l'artista sardo Pinuccio Sciola ha ricevuto il Premio Le Donne del Marmo 2015 dall'Associazione Nazionale Donne del Marmo di Verona.

La cerimonia di premiazione si è svolta all'interno di Veronafiere, Hall 1, nel contesto della kermesse di convegni, lectures, presentazioni e premiazioni del Marmomacc, manifestazione di livello internazionale dedicata allo sviluppo e alla promozione delle molteplici applicazioni delle potenzialità della pietra naturale nell'ambito della progettazione e del design di interni e di scenografie naturali.

L'Associazione Nazionale Le Donne del Marmo di Verona, che raduna donne che lavorano in prima persona nel settore del marmo e delle relative tecnologie, ha scelto il Marmomacc come contesto ideale per lo svolgersi della premiazione in quanto rappresenta una vivace fucina di nuove tendenze nell'ambito dello sviluppo delle tecnologie di lavorazione delle pietre naturali, dove esse vengono mostrate al pubblico attraverso progetti e sperimentazioni che le aziende del settore sviluppano con architetti, geologi, artisti, ingegneri e designer di fama internazionale.

In questo contesto non poteva non essere riconosciuto il ruolo di un artista come Sciola che ha saputo farsi ambasciatore all'estero di un linguaggio artistico inedito, capace di attivare il dispositivo acustico della pietra naturale per indurla a far riemergere la sua memoria primordiale tramite un canto armonioso, fatto di sonorità nascoste che si propagano dalle fenditure incise dall'artista stesso in questa materia naturale, con l'estrema perizia tecnica dello scultore.

Per maggiori informazioni visita il sito della manifestazione www.marmomacc.com oppure quello dell'Associazione Nazionale Donne del Marmo di Verona

Michael Gambino espone allo Stadio di Domiziano di Roma per la mostra "Corruzione Capitale"

corruzione pecunia
Michael Gambino, Pecunia non olet, 2015, libro e farfalle di carta appuntate alla tela, fondo fosforescente, 40 x 40 cm

Dall'11 giugno al 5 luglio Michael Gambino ha partecipato alla mostra

Corruzione Capitale | Roma ai tempi degli ingranaggi lubrificati - Arte Contemporanea Reattiva

progetto a cura dell'Associazione NEWORLD (NWart)

direzione artistica di Antonietta Campilongo 

 presso il il Museo dello Stadio di Domiziano - Piazza Navona, via di Tor Sanguigna, 3 - 00187 Roma 

Leggi tutto...

I nostri artisti espongono alla Fondazione l'Arsenale di Iseo per la mostra "Oltre la vita"

Dal 25 aprile al 24 maggio, Guido Airoldi, Michael Gambino, Giorgio Tentolini, Vincenzo Todaro e Angelo Zanella hanno esposto negli spazi espositivi della Fondazione l'Arsenale di Iseo (BS) in occasione della mostra Oltre la vita, a cura di Angelo Zanella, con un testo critico di Lidia Muffolini, che presenta le opere di ventisette artisti contemporanei provenienti da tutta Italia, chiamati ad interpretare il tema storico della Vanitas secondo un'estetica contemporanea.

invito iseo2 

La mostra è stata segnalata, tra gli altri, da

Corriere della Sera

Giornale di Brescia

Leggi tutto...

Michael Gambino e Luca Moscariello hanno esposto nella riserva di Rocca delle Macìe

revel farfalla fluo

Michael Gambino, Rivelazione, 2013, farfalle di carta ritagliate e appuntate alla tela, 150 x 150 cm

lucciole

 

macie light   macie buio
Luca Moscariello, Dissimulo, 2015, tecnica mista su tavola, 100 x 150 cm

 

Dal 21 maggio al 31 ottobre, le opere di Michael Gambino e Luca Moscariello sono state esposte, in occasione della mostra Siam come le lucciole, a cura di Simona Gavioli, da un progetto dell'artista Raimondo Galeano, nelle due prestigiose sedi di proprietà della famiglia Zingarelli: Rocca delle Macìe e la Riserva di Fizzano, un antico borgo medievale dell'XI sec, situate in Castellina in Chianti, nel cuore del Chianti classico.

Leggi tutto...

Michael Gambino e Luca Moscariello finalisti del Contest Internazionale Milano Città Mondo

Michael Gambino e Luca Moscariello sono stati selezionati tra gli artisti finalisti del Contest MILANO CITTA' MONDO aperto agli Artisti Under 35 e agli Artisti internazionali a Milano.
Giuria: Luca Beatrice, Guido Magnaguagno, Adrian Paci, Alya Sebti, Claudia Zanfi a cura di Laura Cornejo, un'iniziativa CubeArt e The Round Table, in collaborazione la Commissione Europea – Programma Europa Creativa – e il Comune di Milano – Fabbrica del Vapore.
 

logo milano

apple

Michael Gambino, Small Apple

 

approdo

Luca Moscariello, L'approdo instabile

 

invito contest

 
La Mostra - Workshop, a cura di Chiara Canali, che ha visto esposte le opere finaliste del contest si è svolta dal 26 marzo al 6 aprile 2015 presso la Fabbrica del Vapore di Milano. 

MILANO CITTA’ MONDO fa parte del Progetto M-WAM●Milano World Arts Map, il network degli Artisti internazionali che vivono e lavorano a Milano.

Leggi tutto...

Giorgio Tentolini ha esposto a Monte Carlo in occasione dell'evento "I Defend Gala 2015"

mano2 monaco opera
giorgio charle charle braccio

 

Dopo avere partecipato alla mostra I HAVE A DREAM nelle sale del Palazzo Reale di Milano, il 16 luglio Giorgio Tentolini ha esposto una sua opera in occasione dell'esclusivo evento I Defend Gala 2015, una nuova serata organizzata a sostegno delle attività del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights Europe che promuove progetti di educazione ai diritti umani. L'iniziativa è stata ospitata da Lia Riva nel Monaco Boat Service di Monte Carlo, nel suo prestigioso Tunnel Riva, scavato nella roccia viva sotto il famoso Palazzo Grimaldi, un luogo ricco di una storia che dagli anni '50 ad oggi unisce il celebre cantiere navale italiano al Principato di Monaco. A presiedere la serata è stata Kerry Kennedy, figlia di Robert Kennedy, attivista, scrittrice e presidente della Robert F. Kennedy Human Rights e, a supportare con la sua presenza I Defend Gala, eccezionalmente Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco.

Nel corso della serata, che vede coinvolte numerose importanti personalità dello star-sytem e grandi esponenti della cultura a livello internazionale, si è svolta un'asta fundrising delle opere in esposizione, il cui ricavato verrà devoluto a favore delle attività del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights Europe, come l'educazione ai diritti umani nelle scuole italiane, la formazione di attivisti provenienti da tutto il mondo e l'organizzazione di eventi e mostre finalizzati a diffondere i principi dell'uguaglianza e della giustizia sociale, sostenuti da John F. Kennedy e Robert F. Kennedy.

Per maggiori info, scarica il comunicato stampa

COLOSSI ARTE CONTEMPORANEA
Corsia del Gambero, 16 - Brescia
tel. +39 0303758583 
cell. +39 3389528261
info@colossiarte.it
Partita IVA 02650730985
 
orario di galleria: da martedì a sabato
10 -12 / 15 -19
 domenica su appuntamento
 
lunedì chiuso

logo angamc