Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni.
Navigando questo sito ti dichiari favorevole all utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo.
Accetti i Cookies?

Andy Warhol. Ladies and Gentlemen

Dal 7 giugno al 30 settembre 2008

Catello Scaligero, Sala della Residenza Scaligera, Malcesine (Verona) 

Nell’affascinante cornice del Castello Scaligero di Malcesine, una grande mostra dedicata ad uno dei maggiori protagonisti dell’arte contemporanea: Andy Warhol.

Fondatore della Pop Art americana, l’artista sarà infatti presentato al pubblico attraverso la serie intitolata “Ladies and Gentlemen”: realizzata nel 1975, l’opera si compone di dieci serigrafie che hanno per ritratto dieci volti di travestiti neri, anonimi protagonisti della società del benessere e degli eccessi di cui Andy Warhol seppe essere fra i maggiori “cantori” e rappresentanti.

Perfetti sconosciuti, attentamente scelti, fotografati, dipinti e soprattutto trasformati dall’artista con un intervento pittorico vistoso, fatto di pesanti segni grafici e larghe pennellate di colore spesso indifferenti ai contorni del soggetto. Dieci ritratti capaci di raccontare la storia di un artista e di un’epoca. O meglio, dell’artista che, forse più di ogni altro, ha saputo rappresentare un’epoca: gli anni Sessanta e Settanta, negli Stati Uniti d’America.

Fu proprio nello stesso anno in cui videro la luce i suoi “Ladies and Gentlemen” che l’artista pubblicò anche la “Filosofia di Andy Warhol”: un diario autobiografico, ma anche il miglior testo critico con il quale addentrarsi nella sua opera, e quindi nel suo pensiero e nella sua vita. È in queste pagine che egli stesso descrive questi dieci volti come “la testimonianza vivente di come un tempo volevano essere le donne, di come qualcuno le vuole ancora, e di come alcune di loro vogliono essere ancora…archivi ambulanti della femminilità ideale…”.

copertina_warhol

Leggi tutto: Andy Warhol. Ladies and Gentlemen

Automobile-autonobile

Dal 10 maggio al 29 giugno 2008 

Sabato 10 maggio 2008 la Galleria Colossi Arte Contemporanea darà il via ad una corsa mozzafiato fra le piste straordinarie dell’arte e le curve strepitose dei suoi linguaggi espressivi. AUTOMOBILE-AUTONOBILE: questo il titolo dell’intrigante esposizione che Daniele e Antonella Colossi hanno da tempo sognato e progettato, selezionando opere ed invitando artisti chiamati a realizzarle per l’occasione.

Una grande mostra, la cui inaugurazione non poteva non cadere in concomitanza con l’inizio delle MilleMiglia, avvenimento automobilistico di fama internazionale che proprio nella città di Brescia nasceva quasi un secolo fa, ed ogni anno si rinnova con uguale successo.

Per una Galleria da sempre avvezza alle sfide, capace di ideare ed allestire esposizioni innovative, mai scontate, non poteva esserci tema migliore, se non quello dell’automobile, al quale ispirarsi per la realizzazione di una grande mostra composta da oltre cinquanta opere appartenenti ad artisti di quattro generazioni, dagli anni Sessanta ad oggi.


Scarica la cartina dell'evento in formato PDF

Leggi tutto: Automobile-autonobile

CHIARImenti

Luce arte industria

Arteinsegna 3

Dall'8 marzo al 20 aprile 2008 

Villa Mazzotti, Chiari (Brescia)

Si inaugura Sabato 8 marzo 2008 la nuova, ambiziosa esposizione “CHIARIMENTI luce arte industria”, nella splendida cornice di Villa Mazzotti a Chiari (Brescia).

Attraverso il gioco di parole e le allusioni suggerite dal titolo, intende “fare chiarezza”proprio sullo stretto legame fra che, soprattutto a partire dal Novecento, la creazione artistica ha intrecciato ed indagato nei confronti della luce, del suo impiego e del suo significato, delle sue forme e delle sue funzioni semantiche. Da questo primo ambito di riflessione scaturisce anche l’analisi nei confronti dei nuovi apporti che la scienza e la tecnologia, la produzione industriale e aziendale hanno offerto all’espressione artistica in vista di un potenziamento dei suoi mezzi formali e di una trasformazione delle sue funzioni nei confronti del pubblico e della critica.

Medium formale per eccellenza, appunto, la luce artificiale: basti pensare alle esaltate ipotesi di ricostruzione “luminosa” dell’universo futurista, ai giochi di luce delle città della Modernità, fino ai Manifesti di Lucio Fontana dove l’artista dichiarava la nascita di una “…arte spaziale, per ora, neon, luce di Wood, televisione, la quarta dimensione ideale dell’architettura…si va formando una nuova estetica, forme luminose attraversano gli spazi…”

L’esposizione intende focalizzare l’attenzione sulle ricerche artistiche a partire dal secondo dopoguerra, spingendosi fino alle esperienze contemporanee.

Dalla creazione di oggetti ed opere luminosi, alla progettazione di veri e propri ambienti ed environment fino all’estensione di tali ricerche nel contesto urbano, i percorsi-divagazioni-incontri di CHIARIMENTI prendono il via dalle pionieristiche ricerche e sperimentazioni ottico-percettive e fisiche-motorie avviate negli anni Cinquanta da Bruno Munari e dall’arte programmata con l’uso di luci polarizzate e percorsi di luce.

Leggi tutto: CHIARImenti

In caso di nebbia

Dal 29 novembre 2009 al 14 gennaio 2009

Guidare con prudenza, si dice. Soprattutto quando la nebbia si muove a banchi, s’infittisce a tratti e d’improvviso inganna lo sguardo e la mente.

E quando la nebbia investe il mondo dell’arte contemporanea? Che fare?

Cercare di districarsi dalle sue fitte nubi che impediscono di vederci chiaro: è una nebbia pericolosa, infatti, quella odierna, che tenta di coprire la storia, mente sulle vicende passate e inquina infine le strade creative del presente; è una nebbia ingannatrice che butta negli occhi di chi vorrebbe conoscere i luoghi e i tempi dell’arte contemporanea quotazioni ingiustificate, aste record, nomi e attribuzioni privi di alcuna verifica storica e critica.

Ci avvolgerà, questa nebbia?

flyer nebbia

Leggi tutto: In caso di nebbia

Roberto Malquori. Effetto pop

Dal 1 dicembre 2007 al 25 gennaio 2008  

Sabato 1 dicembre 2007 la Galleria Colossi Arte Contemporanea, nella nuova, luminosa sede di Brescia in Corsia del Gambero n. 13 inaugura l’esclusiva mostra personale, e per la prima volta antologica, dedicata ad uno dei maestri della pop art internazionale: Roberto Malquori.

Fiorentino, classe 1929, l’artista è attivo fin dal 1963, quando la Biennale veneziana della Pop Art americana e del premio a Rauschenberg doveva ancora venire, firmando le sue opere di straordinaria modernità “Iconosfere”, “Computer” e “Interrelazioni”, ed entrando nel Gruppo 70 di Pignotti e Miccini.

copertina_malquori

Leggi tutto: Roberto Malquori. Effetto pop

Strappi alla regola

Dal 29 settembre al 27 novembre 2007 

Un doppio, imperdibile appuntamento apre la stagione autunnale della Galleria Colossi Arte Contemporanea: il vernissage della mostra prestigiosa Strappi alla regola. François Dufrêne – Raymond Hains – Mimmo Rotella – Daniel Spoerri – Jacques Villeglé dedicata a cinque, affascinanti protagonisti del Nouveau Réalisme, e l’inaugurazione della nuova sede della Galleria, nel cuore pulsante di Brescia, al numero 13 di Corsia del Gambero.

È da questa posizione centralissima, che il pubblico potrà ammirare le opere dei tre affichistes francesi, archeologi della civiltà contemporanea, Hains, Dufrêne e Villeglè, dell’artista italiano per eccellenza, vero e proprio mito, Mimmo Rotella, e dell’intrigante “intrappolatore del tempo” Daniel Spoerri.

.copertina_strappi

Leggi tutto: Strappi alla regola

SOGNI REALIZZATI. Dai progetti di Christo e Jeanne-Claude alle IMMAGINI DI WOLFGANG VOLZ

 

Dal 5 maggio al 5 giugno 2007

Un appuntamento imperdibile per gli appassionati d’arte contemporanea e per gli amanti della fotografia d’autore: le sale della Galleria Colossi Arte Contemporanea si aprono infatti sui magici scenari creati dalle operazioni di “empaquetage” di Christo e della sua inseparabile compagna e collaboratrice Jeanne Claude.

Personalità di spicco del movimento del Nouveau Réalisme, intrigante esponente della Land Art, Christo da più di trent’anni opera sulla scena internazionale attraverso un linguaggio artistico unico ed inimitabile: l’impacchettamento di oggetti, dapprima, poi di monumenti e di contesti architettonici ed urbanistici noti, infine di paesaggi e luoghi naturali: alla ricerca di un “altro” modo di vedere le cose, con il sogno di renderle ogni volta nuove e diverse…attraverso un semplice, quanto geniale, tessuto che le avvolge.copertina_sogni

Leggi tutto: SOGNI REALIZZATI. Dai progetti di Christo e Jeanne-Claude alle IMMAGINI DI WOLFGANG VOLZ

CHIARI & geniali. 8 percorsi nell'arte contemporanea

 

Dal 10 marzo al 22 aprile 2007

Villa Mazzotti, Chiari (Brescia)

Allestita nella splendida cornice della Villa Mazzotti di Chiari (Brescia), la mostra organizzata dal Comune di Chiari, in collaborazione con la Galleria Colossi Arte Contemporanea unisce, attraverso il gioco di parole suggerito dal titolo, l’omaggio al luogo dell’esposizione all’alto valore artistico e culturale della rassegna proposta.

Otto percorsi espositivi per sedici artisti e gruppi di artisti destinati ad innescare un efficace e stimolante confronto fra i principali protagonisti e i movimenti artistici internazionali dagli anni Sessanta ad oggi. Un viaggio lungo quei momenti storici che hanno ineluttabilmente segnato la storia dell’arte, stimolando confronti e scontri fra la grande stagione dell’Informale e le diverse strade della Pop Art, fra i sostenitori di una nuova razionalità memore degli insegnamenti del Funzionalismo e dell’Astrazione fino all’arte – genericamente detta – Concettuale, laddove più stringente diventa il rapporto fra segno e icona, medium ed opera, linguaggio e significato.

copertina_geniali

Leggi tutto: CHIARI & geniali. 8 percorsi nell'arte contemporanea

Paolo Scheggi. La profondità della superficie

Dal 20 gennaio all'8 marzo 2007 

Paolo Scheggi è stato nell’arte come una meteora incandescente: con queste parole, Daniele Colossi introduce il pubblico all’esclusiva esposizione dedicata ad uno fra gli artisti più sperimentali ed innovativi nel dibattito artistico degli anni Sessanta e Settanta italiani ed europei, la cui opera non cessa, ancora e soprattutto oggi, di suscitare interesse e riflessioni.

Fiorentino d’origine, milanese per adozione, nel breve volgere della sua vita Scheggi seppe estendere la propria creatività dall’architettura al teatro, dalla moda al design – basti pensare alle sue collaborazioni con Bruno Munari, Alessandro Mendini, Germana Marucelli – con una coerenza ed una originalità raramente coesistenti, come ha saputo intuire e poi sottolineare la critica più illuminata, da Dorfles a Celant, da Argan a Calvesi a Szeeman.

Posta sotto l’Alto Patrocinio del Senato della Repubblica, la mostra intende allora ripercorrere il suo percorso creativo a partire dalle fondamentali opere realizzate attorno al 1960, quando il giovane artista, dallo studio di Settignano, iniziava ad elaborare la propria personalissima concezione spaziale, associando la funzione della superficie all’impatto del colore, già sapientemente “scelto”, alla centralità del segno-icona – la freccia, il vettore, l’ellisse ed il punto – quale indicatore spaziale di una “situazione” e di una “visione” destinate a ritornare, con centrale insistenza, in tutta la sua opera successiva.

copertina_scheggi

Leggi tutto: Paolo Scheggi. La profondità della superficie

Pino Pascali. Genio ribelle tra libertà e committenza

Dal 23 settembre al 15 novembre 2006

Dal 23 settembre al 15 novembre la Galleria Colossi Arte Contemporanea di Chiari (Brescia) espone una straordinaria rassegna di opere realizzate da Pino Pascali per il mondo della pubblicità televisiva e cinematografica – “Pino Pascali: genio ribelle tra libertà e committenza”.

L’accurata selezione dei lavori proposti offre al pubblico la possibilità di tornare indietro nel tempo, quando il mondo dei mass-media era, anche e soprattutto per gli artisti, una terra fertile in cui sbizzarrirsi con tutte le potenzialità espressive e creative.

“…Centauri romantici, in una cultura massificante nell’Italia del boom, tra la Fiat Seicento e l’avvento della televisione, progettavano forme, e avevano intuizioni profetiche…” : così ricorda quel decennio, intenso e bruciante, Paola Pitagora; con oltre cinquanta opere, tra disegni, fondali e progetti, la mostra ricostruisce uno degli indiscussi protagonisti di quell’epoca, fra la Pop Art della Scuola di Piazza del Popolo e l’Arte Povera da Genova e Torino.

copertina_pascali

Leggi tutto: Pino Pascali. Genio ribelle tra libertà e committenza

Poeti XXL a CHIARI. Maestri europei della Poesia Visiva

Dal 4 marzo al 18 aprile 2006

Villa Mazzotti, Chiari (Brescia)

Dal 4 marzo al 18 aprile 2006, il Comune di Chiari dedica alle liriche e poliedriche perlustrazioni della Poesia Visiva europea un’ampia rassegna: Poeti XXL a Chiari. Maestri europei della Poesia Visiva organizzata nel prestigioso spazio pubblico di Villa Mazzotti e presso la Galleria Colossi Arte Contemporanea di Chiari.

Attraverso una selezione accurata di circa centocinquanta opere provenienti dalla collezione Paolo Berardelli (Brescia), appartenenti a dieci grandi esponenti del Movimento, italiani ed europei, la mostra offre l’opportunità di avvicinarsi ad uno dei fenomeni più affascinanti e complessi della storia dell’arte italiana dell’ultimo cinquantennio, ancora tutto da scoprire nelle sue innumerevoli sfaccettature e nei suoi fondamentali legami con i linguaggi artistici dal tramonto del XIX secolo ad oggi.

copertina_poesia

Leggi tutto: Poeti XXL a CHIARI. Maestri europei della Poesia Visiva

Gianni Bertini. Immagini del tempo

Dal 14 gennaio al 28 febbraio 2006

Dal 14 gennaio al 28 febbraio 2006 la Galleria Colossi Arte Contemporanea di Chiari (Brescia) dedica alla dissacrante e multiforme creatività dell’artista pisano Gianni Bertini un’ampia rassegna: Gianni Bertini. Immagini del tempo.

Attraverso una selezione accurata di circa quaranta opere appartenenti ai principali momenti creativi dell’artista, la mostra offre l’opportunità di avvicinarsi ad una delle personalità più complesse ed intriganti del panorama artistico italiano degli ultimi cinquant’anni che, come dice Lara Vinca Masini, ha saputo attraversare più di mezzo secolo a passo di carica, come un guerriero antico (o un kamikaze giapponese), usando la pittura come spada e vessillo.

Il percorso espositivo parte dalle esperienze informali e nucleari degli anni Cinquanta, dominate da una pittura gestuale di macchie, sgocciolamenti e colature dove il colore, dapprima espresso in tinte forti e primarie, si rapprende poi in pochi segni scabri ed incisivi: spatolate nere, grumi giallognoli e grigi, fondali biancastri, allucinati e violenti, tesi in una lotta titanica di forze e di pesi, di materia e di luce. Ogni pittura di Bertini è come un mondo esploso che ha proiettato nello spazio tutto il suo inchiostro: i principi meccanici, i “rotori” che producono il movimento entrano prepotentemente nelle tele, in agglomerati di turbini, pistoni, gangli meccanici, mentre i titoli delle opere, tratti per lo più dall’antica mitologia greca, suggeriscono la presenza di un mondo raccontato come una nuova epopea moderna, non figurativa.

copertina_bertini

Leggi tutto: Gianni Bertini. Immagini del tempo

Un nuovo spazio

a cura di Walter Guadagnini

dal 1 ottobre al 3 novembre 2005

L'arte figurativa, per vivere, ha bisogno dello spazio. Le opere d'arte mimano lo spazio, lo inventano, lo modificano, si pongono comunque in rapporto con esso, sia concretamente che metaforicamente. Molto spesso, sono esse stesse spazio, una porzione di spazio, una condizione dello spazio. Spesso, le opere d'arte creano uno spazio nuovo, fisico e mentale.

copertina_nuovo_spazio

Leggi tutto: Un nuovo spazio

COLOSSI ARTE CONTEMPORANEA
Corsia del Gambero, 13 - Brescia
tel. +39 0303758583 
cell. +39 3389528261
info@colossiarte.it
Partita IVA 02650730985
 
orario di galleria: da martedì a sabato
10 -12 / 15 -19
 domenica su appuntamento
 
lunedì chiuso

angamc 51991